Egidio Imperi - Crediti

Azienda

La Raccolta

Il momento ideale per la raccolta delle olive è quello subito dopo l’invaiatura che si riconosce dal passaggio delle olive dal colore verde a quello caratteristico. In questa fase, infatti, si ha il massimo accumulo di olio nelle drupe e il risultato della spremitura è un olio con acidità molto bassa, ricco di aromi e con un colore tendente al verde. In sabina la raccolta è effettuata principalmente a mano e tramite l’ausilio di scuotitori pneumatici, normalmente la raccolta a mano può essere effettuata soprattutto su piante basse, con la pratica della brucatura e con l’ausilio di pettini. Altrimenti con l’ausilio di rastrelli o pettini, azionati ad aria compressa che tipicamente con un moto di vibrazione distaccano il frutto dall’albero, viene usata per piante medio alte. In entrambi i casi le olive vengono fatte cadere dall’albero su di un telo posto sotto la pianta. Normalmente con questo metodo sia le olive che la pianta di olivo non subiscono alcun tipo di danno, l’unico problema è la caduta sul telo di foglie e rametti che verranno poi rimossi al frantoio con un apposita defogliatrice. Con questo metodo normalmente ogni operaio riesce e raccogliere in media 100-150 Kg di olive al giorno.

( Indietro )